FEGATO GRASSO

FEGATO GRASSO

 

Come disintossicare il fegato, 

usando solo gli alimenti giusti

 

Gli esperti identificano come  "fegato grasso", una steatosi epatica che è generalmente causata da un apporto eccessivo di alcol,

carboidrati e lipidi alimentari, o dall'alterata capacità di smaltire i grassi.
Le cause della steatosi epatica sono molte e le più frequenti sono:

  1. 1.Agenti tossici esogeni come molecole "nervine" e farmaci:,fosforo,tetracicline (farmaci antibatterici inibitori della sintesi proteica),
  2. tetracloruro di carbonio (solvente per il lavagalcolgio a secco, liquido di raffreddamento e degli estintori ma attualmente in disuso), steroidi anabolizzanti ecc.
  3. 2.Obesità e relativa iperalimentazione
  4. 3.Dislipidemie (ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia LDL ecc.)
  5. 4.Deficit nutrizionale (malnutrizione proteico-energetica che provoca una riduzione delle lipoproteine circolanti; si tratta di una condizione tipica del terzo mondo, dei disagiati, degli alcolisti cronici e dei pazienti psichiatrici)

 

Tutte le cause sopra citate sono molto influenzate dalla dieta del soggetto.

I dietologi sostengono che con un apporto giornalieri di alcuni cibi si possono evitare di avere questo problema, che trascurato o mal curato può avere gravi conseguenze, sino ad arrivare alla cirrosi.

Movimentosalute ne cita alcuni, ma il nostro organismo può assorbirne anche altri altrettanto utili per questo scopo.

Per far regredire lentamente la steatosi è dunque molto importante seguire una dieta sana e bilanciata, che aiuti a tenere sotto controllo il peso e a ridurre i livelli di trigliceridi nel sangue. 

In sintesi, si dovrebbe dare la preferenza ai cereali integrali, alle fonti proteiche magre, al pesce, alla frutta, ai legumi e alla verdura. 

Da limitare sono, invece, i dolci e gli   zuccheri   semplici e le bibite zuccherate, oltre ai grassi saturi, preferendo l’olio  d’oliva  extra  vergine come principale condimento.

E' ampiamente dimostrato che per noi italiani  la dieta mediterranea resta la migliore 

                                      Secondo il “giornale del cibo” 

 

“Il primo consiglio alimentare nella dieta per fegato grasso è quello di consumare dei pasti leggeri, più volte al giorno,

contenenti tutti i nutrienti nelle giuste quantità e proporzioni”. 

Queste regole che valgono per tutte le persone, sono fondamentali nel paziente con steatosi epatica,

al fine di sostenere l’intero processo digestivo ed evitare di sovraccaricare il fegato. 

Ecco quindi che “ai tre pasti principali, quindi colazione, pranzo e cena, che devono essere leggeri e bilanciati,

vanno sempre affiancati uno spuntino a metà mattina e due merende il pomeriggio”.

 

Nella dieta per fegato grasso non devono mai mancare i vegetali. “La verdura è un alimento che può e deve essere consumato in quantità,

sia cruda che cotta, in quanto in grado di fornire il giusto apporto di proteine, sali minerali ed antiossidanti, di sostegno alla funzionalità epatica”. 

Alcuni ortaggi hanno una vera e propria azione tonica sul fegato, per cui è bene mangiarne in quantità:

 Sono  verdure che tutti conoscono bene e piacciono a tutti, quali i carciofi, la cicoria, i broccoli, i peperoni verdi e la lattuga.